"Europa" a Catania

"Europa" a Catania

Giorni di dolce lavorar d'affresco, quelli di fine aprile!

L'occasione è stata l'incontro europeo a Catania, ospiti della frescante Emilia Coco. Il momento più intenso e significativo è stato certamente la partecipazione di noi tutti al progetto di Emilia che ci ha permesso così di appoggiare il pennello sul tonachino etneo.

Il progetto è spiegato nell'articolo apparso sulla stampa catanese e descritto dalla dirigente scolastica Maria Proietto.

Ma, oltre il significato intrinseco dell'affresco, per noi del mestiere è stato importante scoprire e sperimentare il materiale particolare che abbiamo trovato in loco.  

 


SITA: incontri e attestati

SITA: Scuola Internazionale Tecnica Affresco

 

Nella nuova sede della SITA, all'interno del Santuario dei Santi Vittore e Corona di Feltre e supportato dalla Rotary, si è svolta l'annuale cerimonia di consegna degli attestati e relazione dei lavori inerenti l'affresco.

Appuntamento interessantissimo, dove si avverte la rinascita di una tecnica importante, ma accantonata irragionevolmente.

Importante è stato l'interesse dell'ordine degli architetti di Vicenza e la partecipazione a  D-Nest all'Expo di Venezia e l'annuncio dell'imminente nascita della Scuola dell'affresco a Ragogna. Non meno interessanti i corsi che si son svolti in Italia e all'estero.

Resta comunque sempre bello il momento dell'incontro tra coloro che praticano e amano l'affresco , primo fra tutti il nostro Maestro Vico Calabrò.

Scambiarsi poi nuove idee e progetti tra i vari maestri è sempre un momento di grande crescita.

Vedere e toccare l'emozione degli allievi che ritirano il loro attestato orgogliosi  e fieri è poi impagabile.

 

 


La guardiana delle oche

In un cortile interno di un'antica casa friulana, all'ombra di un fico, un affresco racconta una storia d'altri tempi.

Il tema infatti è: la guardiana delle oche.

Uno sguardo ideale, oltre il muro di recinzione, ad un'attività comune a tante ragazzine il cui pensiero volava a sogni così lontani dal candido zampettare ai loro piedi. 



Articoli sull'affresco di Gosaldo

Sono apparsi degli  articoli sull' affresco  che ho dipinto questo ottobre scorso! 

Eccoli:

http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2014/11/19/news/affresco-ricorda-ugo-gobbis-morto-tragicamente-nel-bosco-1.10345682
Corriere nelle Alpi 19.11.2014 http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2014/11/19/news/affresco-ricorda-ugo-gobbis-morto-tragicamente-nel-bosco-1.10345682

Affresco a Gosaldo

Un albero genealogico che raccolga qualcosa in più di una schematica e frammentata ramificazione di una famiglia.

Che abbia in più quello che è stato l' habitat di tre generazioni.

Che appaiano le cose che son state il leitmotiv che ha accompagnato ogni componente di questa famiglia salda ed unita.

Che su tutti scenda, dalla chiesetta di forcella Aurine, la protezione della Madonna della Neve.

E così la scelta dell' affresco: tecnica antica, salda, che non teme il tempo, significativa anch' essa.

 

Il giorno dell' inaugurazione è stato commovente. Le committenti erano vestite tutte uguali nel costume tradizionale del loro paese. I figli tutti attorno. La madre posta come regina al centro della festa.

E poi tutti i loro amici più cari a ricordare anche chi c'è ormai solo nel cuore. 

Questo a significare quanto risponda a verità quanto è rappresentato nella scena del dipinto.

 

Tutto ciò è quello che si può dire una grande soddisfazione per proprio lavoro!