Premio Strega 2017

Confesso: non l'ho letto, il libro vincitore del Premio Strega 2017, ma ha avuto il potere di emozionarmi appena vista la copertina. 

Sono donna di montagna e d'acquerello e in un colpo d'occhio qui c'è tutto. Più ancora del titolo, mi ha agganciato l'immagine che sà inequivocabilmente  di Dolomiti.

Monti appuntiti, cielo stellato, abetaia, brume, baita, grigio payne.

La trama parlerà infatti  di montagne e di Dolomiti e non desidero che leggerlo, ma l'acquerello? chi l'ha dipinto? 

Dopo una piccola ricerca, eccolo qui l'autore: Nicola Magrin, acquarellista essenziale ed evocativo.

Tutto da imparare!

 

 

 

 

AriaAcquaColore

attestati acquerello,  san Giorgio della richinvelda

 Il  corso d'acquerello, che si è svolto a San Giorgio della Richinvelda , si è concluso con grande successo.

I lavori più esemplificativi sono stati presentati al pubblico nella serata di venerdì 19 maggio, assieme al libro sui Giardini privati e visitabili,  siti nel comune stesso.

 

Gli esercizi d'acquerello questa volta erano piuttosto complessi, poichè -oltre le tecniche già acquisite e specifiche della tecnica  (bagnato su bagnato, uso del sale, velature, schizzi, mascheratura) è stato fatto un vero e proprio studio di geometrie prospettiche e aeree, sintesi di forme, costruzioni spaziali, bozzetti semplificati e in tempi rapidi. Un vero e proprio corso avanzato con difficoltà di volta in volta maggiori  e dedicando infaticabilmente molto più tempo di quello prospettato. 

 

La Pro Loco, organizzatrice  del corso ed editrice della guida, ha voluto inserire tra le immagini degli otto giardini presentati, anche degli acquerelli dei corsisti. Ne è uscita un'opera molto ben illustrata, ricca di informazioni e molto apprezzata dal numeroso pubblico presente.

La Presidente della Pro Loco Anna Tramontin ha omaggiato con una copia dell'opera gli orgogliosi giardinieri e i partecipanti al corso d'acquerello; ad essi anche l'attestato di frequenza più che meritato, oltre che i complimenti per i loro lavori in esposizione nella sala della Biblioteca di San Giorgio. 

 

 


Corsi, corsi e corsi

Verso la primavera 2017

Tra la fine di gennaio e inizio febbraio stanno ripartendo tutti i corsi d'acquerello. 

Spilimbergo, San Giorgio, Zoppola sono sempre vivacissime nei progressivi sviluppi di questa affascinante tecnica.

In questo periodo la fa da padrone il paesaggio. C'è un particolare godimento nel dipingere distese di neve, acque gelate, case luminose nelle lunghe notti invernali, stando belli al calduccio e in compagnia nelle sale- studio.

Ma in questi incontri si sognano già le passeggiate e i viaggi  estivi, armati magari di sketchbook, un pennello, pochi godet e magari una penna ad inchiostro indelebile!

Quindi rimbocchiamoci le maniche  e buon lavoro!


Autunno in acquerello

Tutti i colori dei raccolti

acquarello d'autunno, corsi in Friuli, scuola di pittura

Piano sfuma l'estate in giornate più corte. I frutti autunnali premiano occhi e gola con i loro colori e sapori. 

Colori caldi e intensi di mele, uva, pere, fichi, more, noci, castagne,e mandorle, .  Il sole continuerà  a risplendere nei cachi e nelle zucche. Le foglie coloratissime ci saluteranno dai rami con le prime brezze fresche. 

Che ispirazioni regala questa natura che cambia! 

Quest'autunno propongo il tema della frutta ad acquerello.

I corsi si svolgeranno nelle consuete sedi di San Giorgio della Richinvelda, Zoppola, Spilimbergo.

A San Giorgio inizieremo già l'ultimo mercoledì di settembre, il 28.

A Spilimbergo inizieremo martedì 11 ottobre.

A Zoppola la data è in corso di definizione.

 

Informazioni e prenotazioni a questa stessa mail o nelle sedi stesse:

Pro Loco S. Giorgio 348 6443824 - 347 0941315

Spilimbergo Artè 339 6767868

Pro Loco Zoppola 0434 979947

Anna Marmolada 388 6091435


Corsi nelle Dolomiti: un successo!

 

L'estate 2016 è passata:

bellissima, calda, rinfrescata da provvidenziali acquazzoni notturni, incontri, divertimenti, amicizie, scoperte . 

In Agordino, oltrettutto, quest'anno ci sono aggiunte  un sacco di magnifiche espressioni artistiche. Insospettabilmente, mani di qualsiasi età hanno riprodotto soggetti  montani dal vero e  in acquerello, alcuni cimentandosi per la prima volta in questa difficile tecnica... (continua cliccando sul bottone sotto)

 


Acquarello estivo nelle Dolomiti a Falcade e Agordo 2016

 L'estate 2016 è passata:

bellissima, calda, rinfrescata da provvidenziali acquazzoni notturni, incontri, divertimenti, amicizie, scoperte . 

In Agordino, oltretutto, quest'anno ci sono aggiunte  un sacco di magnifiche espressioni artistiche. Insospettabilmente, mani di qualsiasi età hanno riprodotto soggetti  montani dal vero e  in acquerello, alcuni cimentandosi per la prima volta in questa difficile tecnica.

Certo l'ispirazione non mancava: fragoline di bosco, funghi, le  vellutate stelle alpine, la 

Centaurea (fiordaliso alpino), nocciole ...

Qui sotto troverete le foto che daranno esempio dei lavori realizzati. 

 

Ringrazio tutti i cari partecipanti ai miei corsi e a coloro che mi hanno supportato in modo che ciò avvenisse nel modo migliore: Biblioteca comunale di Agordo e Falcade, le Pro loco dell'Agordino e quanti mi hanno aiutata nell'organizzazione.

Al prossimo anno!


Weekend d'arte

Dolomiti di Falcade e Gosaldo

L’autunno in montagna dona giornate di quiete assolutamente riposanti. I sentieri sono attraversati da lame radenti di luce che, come spot, illuminano radici dove si indovinano vite misteriose di animali e, perchè no?, folletti ed elfi. Oppure aiutano a scoprire i profumati funghi autunnali, nocciole, giochi di sassi e muschi, corse e salti di scoiattoli, fiori e steli di erbe selvatiche.

Concedersi  tre giorni in quest’atmosfera è qualcosa di prezioso per lo spirito.

Se oltre questo si coglie l’occasione per fissare in acquerello quei momenti, incorniciarli e appenderli sulle pareti care di casa, resterà emblema delle ore serene da ritrovare e riprovare ancora.

Soggiorno in appartamenti confortevoli e Incontro d’acquerello  nei fine settimana di settembre e ottobre guidati  da Anna Marmolada nelle Dolomiti di Gosaldo e Falcade.

Il kit d’acquerello in materiali di qualità sarà fornito sul posto.

A conclusione un’utilissima e caratteristica sorpresa!

Info e prenotazioni

lauragobbis@yahoo.it

cell 3425495641


Fiori e frutti di montagna

Corso d'acquarello nell'Agordino

Falcade, Agordo, Acquerello

 

L'estate in montagna è meravigliosa! Le camminate, sia in valle che in quota,  sono una rapidissima terapia dello stupore. Ad ogni passo corrisponde un cambiamento di paesaggio: appaiono o scompaiono dietro un albero, una curva o un sasso, paesaggi e pascoli, paesi da presepio e boschi, animali selvatici  timidissimi e fiori, e fiori, e ancora fiori di ogni colore, di caratteristiche uniche poichè crescono solo oltre i mille metri di altitudine.

Poi il sottobosco è luogo adatto per la più gustosa caccia al tesoro: i funghi.

Nelle radure assolate, abbassando la testa, scopri frutti saporiti: mirtilli, fragoline, lamponi.

Se vuoi sfidare i camosci tra le rocce, potrai scoprire fiori per i quali resta un mistero del come riescano a sopravvivere con pochissima terra, vento freddo d'alta quota e spesso assenza d'acqua.

Proprio questi saranno i soggetti dei nostri acquerelli.

Li fisseremo su carta con la tecnica più dolce e affascinante che ci sia:

l'acquerello.

Ad agosto , in sei serate, tra le Dolomiti dell'Agordino. 

 

 


II^ edizione di Fiori d'Acqua

"Giardini Aperti" in Friuli Venezia Giulia

omaggio degli allievi d'acquerello

Tre diversi, splendidi e profumati giardini privati, aderenti all'iniziativa "Giardini Aperti", ci hanno visto meravigliati ospiti nelle domeniche 15 e 22 maggio 2016 nel comune di San Giorgio della Richinvelda.

Si entra dai loro  cancelli spalancati e, passo passo, si avanza in luoghi molto simili a dei sogni.

Più che l'azione dell'entrare è quella dell'uscire dalla quotidiana realtà .

Per qualche ora ci è permesso diventare possessori di bellezza.

Tante varietà floreali le si può trovare solo nei vivai o nelle fiorerie più fornite, dove non è richiesto che siano disposti con molta   poesia -essendo destinati alla vendita-. 

Le piantine contenute in vasetti di plastica posticci, tutti allineati, comunque ancora nello stadio iniziale della loro crescita, le devi immaginare leggendone caratteristiche, esigenze e misure sul cartellino che le accompagna.

In questi curatissimi luoghi trovi concretizzate le foto dei cataloghi, delle riviste di giardinaggio, dei nomi di piante e fiori di cui ricordi  solo il nome, ma non le loro reali fattezze .

Vivi dentro uno sfondo da film dove puoi ritrovare  scene di incontri gentili, momenti romantici, ritualità quotidiane esclusive come sorseggiare il the, far le colazioni mattutine o leggere un libro all'ombra. 

Trovi in questi luoghi nuovi elementi per immaginare  ancor meglio le dettagliate descrizioni botaniche di alcuni romanzi, che ora appaiono meno nebulose e opache.

Ritrovi i giochi coloristici dei quadri di Klimt, Monet, di Renoir, dei Preraffaeliti. Capisci li lussureggianti, dettagliati  e al contempo sintetici ramages dello stile Liberty di Mucha e Chini.

Impari che lì ogni pianta, arbusto, cespuglio, o minuscolo fiore ha la dignità di un appellativo e viene chiamato come fosse un componente della famiglia, con nome e cognome, oltre che venirne indicata dal suo giardiniere, la sua esatta collocazione, il suo spazio privato, indirizzo,  stanza.

Qui, davanti alla rosa dalla colorazione più vicina al proprio ideale, al ramo in boccio, all'inflorescenza  più adeguata al proprio carattere, ci siamo fermati a ritrarli, seduti loro di fronte con il blocco di fogli, pennello e acquerello. 

Poi, al termine del nostro tempo, piano e già nostalgici, conclusa la visita e sazi di bellezza, ci accostiamo ai nostri Ospiti della Casa per un sperato arrivederci,  grati e riconoscenti di averci permesso di far la conoscenza degli loro curati spazi.

Da domani ritorneranno solo loro.

Abbiamo fermato  dipingendo un momento che andrà oltre la mera raffigurazione di un fiore.

Ci accompagnerà la consapevolezza di aver lavorato con molto di più che  acqua e pigmento.

Ci sarà, intriso nel foglio, anche il tempo trascorso insieme in un numero ristretto e qualificato di persone,  unite da passioni comuni: i fiori e l'acquerello.

 

Casa Rampogna

Casa D'Andrea

Casa Lenarduzzi


Per saperne di più accedi ai link qui sotto:


Conclusione dei corsi di primavera

San Giorgio della Richinvelda e Zoppola

Con l'ultima uscita del 22 maggio, si sono conclusi i corsi d'acquerello sia di Zoppola che di S. Giorgio della Richinvelda - Pn-. 

L'intento di prepararci a dipingere en plain air è riuscito direi ottimamente!

Dipingere all'aperto, in ogni condizione di tempo, in luoghi nuovi, con un  pubblico casuale - di sconosciuti o conoscenti -, ricordare il materiale necessario che servirà nella performance, scegliere e studiare il soggetto da riprodurre, decidere la tecnica appropriata da applicare, vi assicuro, non è per nulla facile.

Ma decisiva è la forza del gruppo con il quale ci si è preparati nei svariati incontri preliminari.

E' la consapevolezza delle difficoltà già condivise e superate; la confidenza acquisita nelle precedenti serate di preparazione per la stessa avventura, il poter contare sull'incoraggiamento amico, sull'abilità dell'uno e sul consiglio dell'altro.

Le due domeniche centrali  di maggio ci hanno quindi  visti nei magnifici giardini di san Giorgio della Richinvelda, portando a compimento, con ottimi risultati, dei bei acquerelli.  

Visti gli straordinari risultati, la Pro Loco che ha promosso i corsi, sta già pensando di organizzare una mostra dove sarà possibile ammirare i lavori migliori. 

La sera  abbiamo festeggiato allegramente a tavola insieme. Poi  per me c'è stata un' inaspettata e graditissima  sorpresa : un bigliettino con il collage dei lavori eseguiti negli svariati incontri e una dedica commovente.

 

Grazie a tutti, miei carissimi, grazie di cuore!

Friûl 1976

Quest-anno ricorre l-anniversario dei 40 dal terremoto che devasto il Friuli.

In tutte la regione sono stati promossi momenti di ricordo e di riflessione.

I bambini di quell-anno ora sono gli adulti di adesso> hanno figli, nipoti ai quali [ stata risparmiata la vista dei paesi distrutti. Gli adulti di allora , coloro che hanno ricostruito i loro paesi, le chiese, le fabbriche hanno lavorato duramente per cancellar le tracce di quel triste momento, dove tutto era crollato, tutto [ stato sepolto sotto i crolli di quel giorno di maggio, e poi quelli di settembre. A qualcuno [ rimasto ben poco, forse solo la vita. Gli anziani di allora a volte non avevano che la forza di costatare che poco e niente era recuperabile< rimaneva solo un pugno di polvere di tutto il loro lavorare per garantirsi e garantire un futuro per se e per i loro cari. 

Tutto in frantumi...

Cos= sfoglio le foto di allora e mi prende una gran voglia di ingigantirle, portarle a dimensione reale, leggere da vicino i volti di quelle persone, entrare nel loro dolore, nel loro pensiero... No, non parlare con loro! Come posso violare il loro stato d-animo, come posso essere un-intrusa, non sono che un-estranea che ha vissuto le scosse a 100 km da l=. Terribili, da uscire in fretta da casa, ma poi era finito tutto l=. Una traccia indelebile nella memoria, un sapore di paura che non pu; essere paragonata a nessun altro sentimento.

Un assaggino infinitesimale, per cos= dire, ma provato.. 

Cos= riesco a guardare in faccia quelle persone e con gesti rispettosi, provo a descriverli come meglio mi riesce.

 

acquerelli e pigmenti su carta Fabriano 300/ ciascuno misura 90x140



Fiori d'acqua al via!

Giardini Aperti a S. Giorgio della Richinvelda

Ci siamo!

Dopo essersi a lungo  preparati , i partecipanti ai corsi di acquerello organizzati dalle Pro Loco  di Zoppola e di San Giorgio della  Richinvelda e tenuti da Anna Marmolada,  dipingeranno en plein air i fiori studiati.

Chi ha seguito i loro progressi sulla pagina Facebook Ma.armolada Art non può certo dubitarne!

Non sarà semplice la scelta del soggetto  per la grande varietà floreale che troveremo  nei meravigliosi giardini amorevolmente curati dai loro proprietari.

 

Saremo attesi in ben tre giardini di San Giorgio della Richinvelda :

  • A Casa Rampogna in via Mosca 1, la mattina del 15 maggio
  • A Casa D'Andrea in via Luchini 35,  il pomeriggio del 15 maggio
  • A Casa Lenarduzzi in via Manzoni 21,  il giorno 22 maggio

TUTTI sono invitati a godere del magnifico evento e di salutarci nei giardini dove ci troverete impegnati con pennelli e acqua coloratissima!! 

 

 


Fiori ad Acquarello

Breve corso a S. Giorgio della Richinvelda

Veloce corso di acquerello a S. Giorgio della Richinvelda -Pn-, ma certo non meno impegnativo e con un' ottima finalità.

Inizierà il 13 aprile 2016 alle ore 20, presso la sede dalla Pro Loco, che gentilmente   permetterà l'uso dei suoi locali.

Gli incontri saranno 6 e avranno la finalità di arrivare allenati al giorno per il quale è stato proposto:  dipingere in plain air il 22 maggio in uno dei tanti Giardini privati che aderiscono alla 7 ima edizione di Giardini Aperti.

Che iniziativa è?

E' "...ciò che viene fatto da decenni in Inghilterra, Francia, Austria e più recentemente anche in Slovenia (...) I giardini visitabili, di varie dimensioni e tipologie, sono luoghi creati e curati dai proprietari con grande passione e dedizione. I giardini privati sono un grande risorsa per il territorio, importantissimi per la valorizzazione del paesaggio, sia sul piano culturale, ecologico, ambientale che sociale".( vedi link).

Un profumo di primavera che ammalia  e invoglia a fermare sulla carta d'acquerello i fiori più belli che in maggio sbocciano a premiare le amorose cure dei giardinieri che, per l'occasione, condividono con chi gentilmente farà loro visita. 

Noi acquarellisti  godremo di questa opportunità per dipingere in plain air tra i sentieri verdi, i cespugli di rose e  i ciuffi di fiori domenica 22 maggio. 


Riconoscenza

Prove di colore

Dipingere, fare arte, è un mestiere che impegna molto tempo e richiede esercizio continuo. Serve allenare il gesto, che non è mai solo il movimento della mano, del polso, del braccio e del corpo intero. E' sempre più esercizio di mente e di sentimento.

Né più, né meno  , se vogliamo dirla tutta,  quel che avviene in qualsiasi altro mestiere.

La propulsione, quando subentra la stanchezza , è il pensiero, il motivo per il quale rimanere ancora lì.

Nobile o meno che sia.

A volte il blocco, l'ostacolo si supera con varie strategie.

In questo caso è stata la sperimentazione.

Colore e macchie possono essere il modo alternativo di fare un restyle al tram -tram consueto.

Il materiale risultato a volte non ha  proprio senso, ma si accantona anzichè gettarlo.

Questa è una pratica vincente, anche se sicuramente ingombrante. 

 

Dal cumulo delle serimentazioni è uscito un  foglio dalle tonalità rosate che cadeva a fagiolo per il tema che avevo in mente; aveva uno spazio luminoso, diagonale e centrale.

Molto bene, mi son detta, e mi è venuto un abbozzo.

Sottomano avevo dei pastelli a olio e dei residui di colore ad acquerello sulla tavolozza...

Detto , fatto.

Il tempo è volato e un altro lavoro ha visto la sia realizzazione.

Volerà lontano, questo foglio, al di là del mare.

Per riconoscenza.  


Fiori d'Acqua 

Corso di fiori ad acquerello a Zoppola

Un nuovo corso d'acquerello partirà  il 15 febbraio 2016 a Zoppola.

Il tema? Fiori, fiori, fiori.

Perchè? Lo scopo è prepararsi all'uscita in plain air inserita nella ormai settima edizione di GIARDINI APERTI organizzata dalle proloco del FVG.

 

Bellissimi giardini privati apriranno i loro cancelli per lasciarsi ammirare dagli amanti del giardinaggio, delle varietà di fiori, dell'armonica architettura dei giardini, dell'arte di saper coltivare specificità di un solo fiore (come le rose), il gusto e l'abilità di accostare colori, dimensioni, caratteristiche di piante. 

L'obbiettivo quindi, è arrivare preparati a cogliere , con acqua, colore e carta, piccoli brani di bellezza in questa occasione.

Per questo è stata pensata la manifestazione "Fiori d'Acqua", ora alla sua seconda edizione: dipingere in plain air , ospiti e attori nei più bei giardini friulani.

Il corso inizierà lunedì 15 febbraio 2016 a Zoppola, dalle ore 20 fino alle 22, presso il Centro Pasquini e proseguirà, a cadenza settimanale, per dieci lezioni, più l'uscita  a maggio di una giornata intera.

L'accesso al corso prevede la tessera dalla Proloco di Zoppola.

 

Per informazioni ed iscrizioni:

Anna Marmolada

anna.marmolada@gmail.com | +39 388 6091 435

Pro Loco di Zoppola

info@prolocozoppola.it | 0434 979947

www.dolomiticicolori.com | FB Ma-armolada Art



Corsi d'arte a Zoppola 2015-2016

Anche quest'anno, con l'aria fresca che annuncia l'autunno,ci prepariamo a passare in compagnia qualche serata in modo molto creativo e colorato. 

Grazie alla collaborazione con la Proloco di Zoppola, saremo ospitati nei locali del Centro Pasquini, vicino la Biblioteca

I corsi saranno diversi:

 

Acquerello base 

L'acquerello, infatti, si differisce dalle altre tecniche per la sua natura liquida e, in quanto tale, difficilmente governabile. Ma con qualche abilità che impareremo, darà presto grandi soddisfazioni in trasparenza, effetti e sfumature.

 

Acquerello avanzato

Per chi ormai conosce la tecnica ed intende creare e dipingere scoprendo e praticando sempre nuovi trucchi e creare atmosfere sempre più raffinate.

 

Pittura a negativo

Si lavora su tavola con acrilico, macchiando la superficie con colore annacquato. Dai motivi che ne nasceranno si individuano delle forme da isolare e valorizzare. Un approccio diverso alla pittura che aggira il problema di "non saper disegnare".

In programma c'è anche l' affresco su tavella e lo sgraffito con malta di calce.

 

Tecniche bellissime e antiche, spesso impropriamente confuse con i moderni murales (o pittura murale a secco e il graffitismo degli writers).

Richiedono tempi e luoghi particolari non ancora individuati, ma c'è speranza!

 

Per informazioni e adesioni: 

Anna Marmolada

anna.marmolada@gmail.com | cell: 3886091435

Pro Loco di Zoppola

info@prolocozoppola | tel: 0434979947


Arti&Sapori e i corsi d'Arte

Manifestazione artistico-gastronomica di Zoppola 2015

Le mitiche Roberte
Le mitiche Roberte

Potevano mancare,  nella tre-giorni della famosa manifestazione pordenonese, i frutti dei partecipanti ai diversi corsi d'arte tenuti a Zoppola lungo tutto l'anno?

E' terra generosa di talenti artistici, questa zona di risorgive tra il Meduna e il Tagliamento, e il loro impegno  è stato messo alla prova della pubblica opinione.

PROMOSSI A PIENI VOTI!

Quanto son stati apprezzati! Quante visite e complimenti!

Hanno potuto toccare  di persona quanto valevoli sono le loro  opere e il loro gusto.

Essi stessi han collaborato all'allestimento, all'immagine, all'atmosfera  e all'accoglienza dei visitatori, in special modo Roberta Pighin e Roberta Salvador, che si son fatte tre giorni di presenza e un sacco di tempo dedicato all'ideazione e realizzazione.

La galleria fotografica racconta i momenti emozionanti che abbiam vissuto.

Sgraffito, Pittura a Negativo, ACEO, Acquerello, Affresco.

Una bella varietà di tecniche e tanto ottimo impegno.

Complimenti!


Un grazie grande alla Pro Loco e Biblioteca di Zoppola , Cucina&Caffè di Zoppola.

 

Una curiosità:  

Domhnall O'Donoghue,  vice-direttore di una rivista irlandese -l' Irish Tatler Man, - casualmente è entrato in mostra e ha lasciato il suo "SUPERB" sul libro degli ospiti.

Già, è successo anche questo!


Non è meraviglioso?



Panorama chiama Europa per l'Arte

Palazzo della Provincia - Pordenone 8-9-10 maggio 2015


Il Palazzo della Provincia di Pordenone ospiterà, nei giorni 8-9-10 maggio 2015, una collettiva di pittura che avrà come titolo "Panorama chiama Europa per l' Arte".


La presentazione avverrà sabato 9 maggio alle 18 e sarà a cura della prof. ssa Giovanna Calvo Di Ronco.


Naturalmente ci sarà un brindisi con tutti coloro che vorranno presenziare e fare una gradita rassegna delle belle opere che saranno ivi  esposte.


Il mio contributo alla mostra  è costituito da alcuni miei ritratti in acquerello.


Siete tutti attesi!!




Prosegue il corso d'acquerello a Zoppola dal 13 aprile all'11 maggio2015

Con il nuovo sole, che fa fiorire e rinascere la natura, i colori teneri si ripropongono. 

La tavolozza dell' acquerello si riempie di verde erba, giallo tarassaco, celeste e azzurro cielo, il rosa dei peschi, i bianchi delle pratoline...

Una passeggiata in mezzo a questo incanto mette voglia di fermare le dolci immagini colte.

L'acquerello è il  modo più adatto per cogliere le belle tinte così fresche e nuove che immancabilmente ripropone la bella stagione.

A Zoppola, dopo il precedente corso molto tecnico, viene proposta l' applicazione delle strategie apprese.

Per cinque serate ci incontreremo per realizzare un pò quel che più piace, quello che ognuno vuole "raccontare" su foglio, con il leggero applicare delle acque colorate.

 Da lunedì 13 aprile per 5 serate dalle ore 19,30, al Centro Pasquini, presso la Biblioteca di Zoppola.

 

Per informazioni e iscrizioni:

Anna Marmolada

anna.marmolada@gmail.com | +39 388 6091 435



Mini Acquerelli a Zoppola a febbraio 2015

Mini Acquerelli per imparare le innumerevoli variabili di questo lieve e trasparente modo di dipingere, senza riempire  troppi fogli grandi e  costosa carta d'acquerello che finiscono poi per essere dimenticati in angolo.

Nei paesi anglofili hanno una piacevole tradizione: collezionano, scambiano e regalano opere di artisti contemporanei numerate e firmate in formato cartolina.

Sono  gli ACT (Art Card Trade) e gli ACEO (Art Card Editions and Originals).  Le misure sono fisse: 6.4 cm (2.5 pollici) x 8.9 cm (3.5 pollici).  La  carta è di buona pesantezza, dai 300 ai 600 gr/mq ed è consuetudine ed è gradito dono in festività e occasioni speciali.

Trovo che l' idea non sia male e quindi, in  questo corso, saranno utilizzati cartoncini di questa stessa misura.

A fine corso si potranno avere un pacchettino di mini opere da passarsi di mano in mano, scambiare o regalare come nel bellissimo gioco delle figurine.

Saranno anche un facile sampler per poi scegliere la tecnica più giusta per un acquerello più grande.

Quindi si parte a metà febbraio con questo corso che occuperà 5 sere.

Luogo e data saranno ben presto comunicati, intanto appuntiamo il pennello!

Per informazioni e iscrizioni:

Anna Marmolada

anna.marmolada@gmail.com

+39 388 6091 435