Chiesetta Alpina a Jaraguà: bozzetti

                                                            Capitello prima a grezzo, prima di intonacatura e dipintura


Un' architettura tipicamente montana in Brasile? Un paesaggio che somiglia alle alture dell' arco alpino italiano nell' America del Sud? Alpini che costruiscono un capitello, come se ne trovano solo lungo i sentieri dolomitici, nello stato di Santa Caterina sotto il Tropico del Capricorno?

Eppure... eppure... così è avvenuto!

C'è qualcosa di miracoloso quando avvengono questi fenomeni, perchè significa che un sogno è diventata idea, un' idea progetto; un progetto un fatto concreto; un fatto concreto una realtà tangibile, abitabile  che racconta molto più di altro quanto sia vero che le Radici siano assolutamente importanti.

E' la storia di una comunità i cui avi partirono dall' Alto Bellunese nel lontano 1887 e lì si insediarono. E dal niente crearono la moderna città di Jaraguà do Sul.

Ma le persone han conservato tradizioni, dialetto, canti con orgoglio e fratellanza inalterato fino ad oggi. E i giovani stanno seguendo l' esempio.

Lo scambio epistolare con l' Italia è diventato scambio di visite ai rispettivi luoghi. Ciò ha portato a guardarsi negli occhi e a ritrovarvisi  quella familiarità, come se il distacco fosse stato di poche settimane anzichè 125 anni.

Le storie e le strade qui si sono rincontrate, sulla collina di Morro Boa Vista.

Gli Alpini, che in qualche qual modo han sopportato anch' essi il distacco dai loro paesi per seguire i capricci della guerra, han voluto rendere omaggio ai loro ritrovati fratelli, con la costruzione di un capitello che segna un punto di sosta per una preghiera.

Dopo due anni dalla costruzione di Capitello e Chiesetta Alpina il Vescovo ha stabilito una data per la consacrazione. 

Per quel giorno di grande festa, tutto doveva essere finito e bello; e così anche il capitello Alpino.

Il "racconto-dipinto" doveva spiegare ciò che era avvenuto dopo la separazione di fine '800. 

Così  sono uscite delle scene che ora sono dei murales, ed ognuno può "leggerli" sulla verde altura di Morro Boa Vista di Jaraguà, nello splendido Brasile!


Sotto alcuni bozzetti delle scene che verranno dipinte sulle pareti esterne del Capitello